Archivio notizie

 11-mag-21
Al via le attività in presenza del Corso Tecnico Superiore “Gestione della logistica integrata e dei processi di spedizione”
Al via le attività in presenza del Corso Tecnico Superiore “Gestione della logistica integrata e dei processi di spedizione”

ITS Fondazione G. Caboto, AdSP e Escola Europea - Intermodal Transport sempre in prima linea nella formazione dei futuri professionisti della logistica

L’Aula Formazione dell’AdSP intitolata a “Raffaele Meloro”

Civitavecchia, 11 maggio 2021 - Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, a sei mesi dall’inizio del Corso Tecnico Superiore “Gestione della logistica integrata e dei processi di spedizione” i 28 allievi possono per la prima volta frequentare le lezioni in presenza, nella nuova aula formativa, allestita a Civitavecchia presso l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale.

Fino ad oggi tutte le attività formative si sono svolte a distanza con l’utilizzo della piattaforma e-learning dell’ITS Fondazione Giovanni Caboto, che ha permesso agli allievi di seguire le video lezioni, oltre a fruire di tutto il materiale didattico necessario.

Il Corso tecnico superiore, promosso dall’ITS Caboto e finanziato dal Ministero dell’Istruzione e dalla Regione Lazio, ha come obiettivo la formazione di una nuova figura professionale che sarà in grado di gestire le attività logistiche nel segmento di mercato delle supply chain porto-centriche.

Dopo la pausa estiva gli allievi inizieranno a partecipare alle attività di project Work, a stretto contatto con le imprese della logistica partner del progetto. Queste saranno anche sede del tirocinio formativo della durata di cinque mesi, indispensabile per il completamento della formazione.

Grazie alla collaborazione tra ITS Fondazione G. Caboto, AdSP ed Escola Europea - Intermodal Transport, gli allievi avranno l’opportunità di partecipare al progetto europeo YEP MED, cofinanziato dall'European Neighbourhood Instrument (ENI) dell'Unione Europea con circa 2,9 milioni di euro e guidato dalla Escola Europea - Intermodal Transport.

Nel corso della conferenza stampa, alla quale ha partecipato anche il Direttore marittimo del Lazio, Francesco Tomas, il Presidente dell’AdSP Pino Musolino e la professoressa Maria Domenica Meloro, hanno scoperto la targa della nuova Aula Formazione dell’ente intitolata a Raffaele Meloro, Presidente del Consorzio Autonomo per il porto di Civitavecchia dal 1973 al 1994 e figura particolarmente importante per il porto e la città di Civitavecchia. 

Pino Musolino, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, ha dichiarato: “Non è una casualità che oggi abbiamo dedicato quest’aula della AdSP alla formazione intitolandola ad un personaggio così importante per il porto e la città di Civitavecchia, quale è stato il Presidente Meloro. Grazie al suo impegno, alla sua passione ed entusiasmo, infatti, il porto di Civitavecchia è stato inserito tra i leader del traffico marittimo nazionale, ottenendo il riconoscimento di “porto primario”. Ed è anche seguendo il suo esempio di continuo coinvolgimento e collaborazione con tutte le realtà portuali che riusciremo, grazie ai corsi altamente professionalizzanti come questo sulla logistica, YEP MED e Formati al Porto, a formare i nuovi manager portuali che saranno in grado di affrontare e superare le sfide di un mondo, quale quello dello shipping e della logistica, in continua trasformazione. La logistica ha, oggi, delle interconnessioni che richiedono delle parole chiave come digitalizzazione, intermodalità e c’è bisogno di nuove competenze che si concretizzino in nuove figure professionali, soprattutto giovani e donne”.

Cesare d'Amico, Presidente dell'ITS Fondazione “G. Caboto, ha dichiarato”: “In questa occasione oggi tengo a sottolineare questo momento estremamente positivo, in cui finalmente gli ITS hanno ricevuto il riconoscimento della loro validità anche da parte del governo. Il sistema di formazione professionale terziaria è stato infatti inserito nel Pnrr destinandogli importanti investimenti. A dieci anni dalla nascita dell’ITS Fondazione Giovanni Caboto, questo Corso è la dimostrazione che la collaborazione fra i diversi player del settore marittimo e logistico è essenziale per la formazione di figure realmente corrispondenti alle esigenze del settore logistico, presupposto necessario per garantire un sicuro esito occupazionale ai giovani coinvolti. Questo corso vuole essere una risposta concreta alle esigenze delle aziende del territorio di Civitavecchia, che nonostante abbiano registrato negli ultimi tempi un forte sviluppo, riescono con sempre maggiore difficoltà a reperire profili tecnici specializzati nel comparto della logistica integrata”.

Eduard Rodés, Direttore dell’Escola Europea - Intermodal Transport, ha dichiarato: “Poter essere qui oggi e vedere così tanti studenti finalmente in presenza è motivo di orgoglio per tutti noi. La collaborazione nata lo scorso anno, in un momento storico particolare, ha dimostrato essere una scelta strategica per il futuro. Tutto ciò contribuisce a celebrare il quindicesimo anno di attività dell’Escola Europea, ed avere a disposizione questa nuova aula, dedicata completamente alla formazione, è davvero un bel regalo ”.

Maria Domenica Meloro ha dichiarato: “L’intitolazione a mio padre dell’Aula dedicata alla formazione è motivo di orgoglio per la mia famiglia. In una fase delicata per la nostra città e per il mondo intero, investire sulla formazione e sui giovani è un segnale di ottimismo e fiducia nelle nuove generazioni. Un ringraziamento sentito al Presidente dell’AdSP e a quanti hanno promosso questa iniziativa”.

##### END #####

ITS FONDAZIONE G. CABOTO

La Fondazione “Istituto Tecnico Superiore per la Mobilità Sostenibile – G. Caboto” è un ente di diritto privato ad evidenza pubblica, costituito da Enti pubblici e privati per rispondere agli obiettivi del DPCM 25/01/2008.

L’ITS Caboto opera nell’ambito regionale e nazionale, attraverso la promozione e la diffusione della cultura tecnica e scientifica, sostenendo misure per lo sviluppo dell’economia e le politiche attive del lavoro.

Agisce nell’area tecnologica della Mobilità Sostenibile delle persone e delle merci, nella Produzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture e nell’Infomobilità e infrastrutture logistiche, con particolare riferimento al trasporto marittimo ed agli ambiti definiti nella Piattaforma Tecnologica Marittima Nazionale.

http://www.fondazionecaboto.it

ESCOLA EUROPEA - INTERMODAL TRANSPORT

L’Escola Europea - Intermodal Transport è un centro di formazione europeo e punto di riferimento per il trasporto intermodale e la logistica. Il suo principale obiettivo è quello di promuovere corsi innovativi sul trasporto intermodale come base per una logistica sostenibile in Europa. L’organizzazione centra le proprie attività in tre aree principali: Ufficio Progetti e Innovazione, Formazione e Comunicazione, Competenza e Ricerca. L’Escola inizia le sue attività nel 2006 come centro di formazione per professionisti europei e studenti di logistica, gestione dei trasporti e commercio internazionale.

I suoi soci fondatori sono: le Autorità Portuali di Barcellona, Civitavecchia e Genova, e le compagnie di navigazione Grimaldi Lines e Grandi Navi Veloci. Nel corso degli anni, ha acquisito esperienza ed know-how nelle aree di gestione di progetti nazionali ed internazionali, comunicazione, creazione di contenuti, promozione e sviluppo di cluster logistici in collaborazione con prestigiose istituzioni europee.

https://escolaeuropea.eu

AUTORITA’ DI SISTEMA PORTUALE DEL MAR TIRRENO CENTRO SETTENTRIONALE

L’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale è un ente pubblico non economico, dotato di autonomia amministrativa, istituito dalla legge 84/94 e ss.mm.ii., che gli attribuisce compiti di indirizzo, programmazione, coordinamento, promozione e controllo delle operazioni portuali e delle altre attività commerciali e industriali esercitate nei porti, con poteri di regolamentazione e di ordinanza. All’Autorità di Sistema Portuale è affidata la gestione delle aree demaniali e la manutenzione ordinaria e straordinaria delle parti comuni nell'ambito portuale. Sono previsti anche l’affidamento e il controllo delle attività dirette alla fornitura agli utenti portuali di servizi di interesse generale.

 

 
 
 

Altre notizie correlate